Google Earth Image - Crocefisso di Costa Bella

Crocefisso di Costa Bella

  • Altitudine: 1.215 m

Descrizione

[08 Jun 2023] - Testo di Davide Valsecchi, AMM Collegio Guide Alpine Lombardia (IUMLA)

Tra il Corno Occidentale dei Corni di Canzo e la Cresta di Cranno si trova una radura erbosa chiamata "Costa Bella", un punto di passaggio obbligato lungo il Sentiero numero 1 che dal Terz'Alpe risale verso Pianezzo. Al culmine della salita, nella parte pianeggiante del prato, è stata posto un crocefisso di legno in ricordo di Don Carlo Gerosa. Costa Bella è un punto molto panoramico sia sulla Val Ravella, sia sulla Vallassina sia sulle Grigne ed in parte sui laghi minori. E' un punto di riferimento per la Ferrata del Venticinquennale o per il sentiero della Cresta del Corno Occidentale.

Crocefisso di Costa Bella

Crocefisso di Costa Bella

Elenco sezioni tematiche:

Don Carlo Gerosa

La foto di Don Carlo Gerosa

Il Crocefisso in legno è dedicato a Don Carlo Gerosa, sacerdote di Canzo morto nel 1978 durante la salita alle Rocce Nere del Breithorn. Sulla croce è affissa un'immagine del giovane sacerdote ed una targa commemorativa che riporta:"A perenne ricordo di Don Carlo Gerosa, Canzo 18-6-1948 Breithorn 11-8-1978. Cai Canzo 2003". La croce è stata recentemente restaurata nel 2020 dai soci del CAI Canzo.

Il Roccione di Costa Bella

Il Roccione di Costa Bella

A breve distanza dalla Croce di Legno emerge dal terreno un roccione isolato, il sentiero che risale dal Terz'alpe vi gira attorno per poi rimontarne la sommità. E' un punto facilmente riconoscibile, anche a distanza, che indica la fine della salita e l'inizio del prato pianeggiante.

Posizione e cartografia

OpenStreetMap - Crocefisso di Costa Bella

Corni di Canzo

I Corni di Canzo si trovano nella parte sud-orientale del Triangolo Lariano, nell’insieme di montagne che, per ragioni morfologiche e storiche, viene anche chiamato Isola senza Nome. Il loro iconico profilo, i tre corni sommitali, rendono facile riconoscere questa montagna anche a grande distanza dalla pianura. Sono le cime più elevate della costiera che separa il corso del Lambro dal ramo orientale del Lago di Como. Si presentano con un versante settentrionale, prevalentemente a fiancate, in gran parte roccioso e con i restanti versanti, quello meridionale e quello occidentale, generalmente erbosi o coperti dal bosco.

Prosegui nell'esplorazione: continua a leggere

Versioning: Pagina creata il 05-06-2023 , ultimo aggiornamento effettuato il 08-06-2023.